Seleziona la tua lingua: 
 Pubblicata il 12/05/2014

IL RISCALDAMENTO

Che cos è ?
Insieme di esercizi e procedure scelti in modo appropriato e finalizzati a preparare efficacemente l’organismo dell’atleta alla successiva attività.

È una Componente essenziale nell’organizzazione razionale dell’allenamento e della gara. La sua assenza, difatti, può essere molto pericolosa!

Il riscaldamento deve rispondere a tre necessità:
1 Funzionale
2 Motoria
3 Emotiva

Necessità funzionale
• Accelerazione della funzione respiratoria, circolatoria, metabolica, tissutale;
• Attività coordinata dei diversi sistemi e meccanismi da impegnare nell’attività prevista.

Necessità motoria
• Preparazione muscolare;
• Interazione muscolare;
• Rinforzo neuromuscolare;
• Elaborazione cognitiva delle sequenze motorie.

Necessità emotiva
• Preparazione psicologica dell’atleta al lavoro;
• Predisposizione di uno stato emotivo positivo;
• Sollecitazione dell’atleta al compito previsto.

Quali sono invece gli EFFETTI del riscaldamento?
• Aumento della temperatura del sangue;
• Aumento della temperatura dei muscoli;
• Aumento della temperatura del corpo;
• Miglioramento coordinazione intra ed intermuscolare;
• Migliore utilizzazione dell’emoglobina;
• Accelerazione dei processi metabolici;
• Diminuzione della resistenza del letto dei vasi sanguigni.

Ci può poi essere nel riscaldamento una parte generale e una parte speciale.

Mentre specifichiamo la DURATA e la PAUSA
• Da 15 a 25 minuti, in dipendenza del livello di qualificazione dell’atleta;
• Fino a 30-60 minuti in atleti di elevata qualificazione, in dipendenza dello sport, della pausa, dell’ambiente;
• La pausa è necessaria ma non deve durare troppo.

E infine possiamo ancora vedere la parte di riscaldamento PRE GARA, molto fondamentale.
• Durata variabile in base alle esigenze della gara;
• Riscaldamento aggiuntivo in dipendenza delle
caratteristiche dello sport;
• Sollecitazioniideomotorie;
• In discipline particolari (lanci, salti, pattinaggio ...) si divide in tre fasi:
– Elementi tecnici più importanti
– Collegamenti tra le azioni
– Esercitazioni di gara.


“Non bisogna organizzare i propri piani in base a ciò che il nemico potrebbe fare, ma alla propria preparazione.”
SUN TZU


Articolo a cura di Giulia Nenna

Coach Calisthenics certificazione nazionale
Coach FreeSpace
Laureanda scienze motorie